Zina Portnova: un'impresa passata alla storia

L'impresa di Zina Portnovoy, una sintesiche sarà descritto in questo articolo, non è molto diffuso su Internet. Ci sono poche informazioni e si ripete tutto il tempo. Non ci sono fonti che possano rivelare l'immagine multiforme della sua azione eroica. In sostanza, sono citati solo fatti aridi: è nata a Leningrado nel 1926 nella famiglia di un lavoratore, era nel gruppo giovanile clandestino "Giovani Vendicatori", durante l'esecuzione del compito successivo è stata catturata dai fascisti e giustiziata nel gennaio del 1944.

Per capire chi fosse questa ragazza, e per immaginare cosa stesse pensando durante i severi processi, passiamo al contenuto dell'omonimo racconto di V.I. Smirnova.

prodezza del sarto invernale

carattere

In questa storia l'autore descrive molto brillantemente il destinoZina, un giovane membro di Komsomol e un pioniere che ha combattuto contro gli invasori fascisti e ha debitamente superato il sentiero della vita, nonostante le numerose difficoltà. Non si è mai ritirata e ha affrontato le sfide con una sfida. Anche nei momenti più difficili, la ragazza non si curava mai di se stessa, ma era preoccupata per gli altri. Riconoscimento del proprio dovere, perseveranza, senso di responsabilità e amore appassionato per la madrepatria: queste sono le qualità che determinano l'impresa di Zina Portnova.

Unirsi ai Giovani Vendicatori

Nel giugno 1941, i genitori mandarono la ragazza avillaggio Zuy (regione di Vitebsk) per le vacanze scolastiche. Proprio in quel momento gli hitleriani invasero l'URSS e Portnova si trovava nel territorio occupato. Non avrebbe sopportato lo stato attuale delle cose e ha deciso di combattere il nemico. Nel 1942, Zina Portnova, la cui impresa non sarà mai dimenticata, si unì ai Giovani Vendicatori.

prodezza del sarto

Compito difficile

La storia di Smirnov riempiva la vita di fatti aridibiografia della ragazza e ha dato al lettore l'opportunità di stare con il pioniere in momenti di prove difficili. Quando Zina trovò un lavoro nella sala da pranzo per i cadetti della Wehrmacht, ricevette uno dei compiti più difficili da parte dei Giovani Vendicatori. Portnova ha dovuto versare del veleno nel cibo. Dopo che la ragazza lo ha fatto, circa 100 fascisti sono morti. Tra questi c'erano i piloti, che in quel giorno avrebbero dovuto volare fino al bombardamento di Mosca e Leningrado. Così, l'impresa di Zina Portnova ha salvato migliaia di vite dei suoi compatrioti.

Cura dei partigiani

I tedeschi iniziarono immediatamente a cercare il perpetratore eriunito tutto il personale della sala da pranzo. A tutti fu offerto un piatto di zuppa avvelenata. Portnova lo mangiò senza alcuna discussione. La ragazza non aveva paura di essere catturata, ma era molto preoccupata per il destino della sorella minore Galya e dei suoi cugini che erano stati lasciati dai suoi familiari dopo l'arresto di zia. Il timore che vengano portati via dai tedeschi si è dimostrato più forte della paura della morte. Indebolendo e sentendo un forte dolore allo stomaco, la ragazza pensò solo a come condurre Galya in un luogo sicuro - ai partigiani nella foresta.

Zina Portnova, la cui prodezza è nota in tuttomondo, prese per mano sua sorella e andò nella foresta attraverso le paludi. Il dolore si intensificò, ma lei non si fermò. Zina sapeva che sarebbe morta e il conto era sull'orologio. La cosa principale per il futuro membro di Komsomol era portare sua sorella ai partigiani. Hanno trovato le ragazze solo all'alba. Portnov giaceva a terra privo di sensi, e Galya era seduta accanto a lei. I medici hanno dichiarato avvelenamento da cibo acuto e polmonite. Il fatto che il giovane pioniere sia sopravvissuto era un vero miracolo. Nel 1943 fu accettata nel Komsomol.

impresa del brief del sarto

Nuovo incarico

Dopo che i nazisti hanno sparato alla maggior parte deigruppo "Giovani Vendicatori" Zina Portnov, una prodezza che ha motivato i soldati dell'esercito sovietico, insieme al fratello Ilya e Masha Dementieva si avventurò nel villaggio Mostishche. Lì, avrebbe dovuto incontrare un collegato e per scoprire come molti membri del Komsomol sopravvissuti, che cosa hanno bisogno di aiuto. Zina è andato a vedere uno, e Ilya e Masha dovuto coprire lei e attendere nel luogo designato.

arrestare

Portnova ha appreso dalla comunicazione le informazioni necessariee tornò indietro. Lungo la strada incontrò due donne, una delle quali conosceva Zina. E quello con cui Portnova non aveva familiarità, chiese il nome della ragazza. La donna rispose che era Zina, la nipote di Yablokov. Passando vicino ai poliziotti conosceva bene questo nome e deteneva Portnov, decidendo di portarla nel villaggio di Obol. Per strada, la ragazza avrebbe dovuto aspettare Masha e Ilya. Ma quando i fascisti condussero il pioniere accanto al luogo convenuto, i compagni non vennero in suo aiuto. Solo pochi anni dopo, quando l'impresa della pioniera Zina Portnova divenne pubblica, risultò che i ragazzi lasciarono il posto di osservazione solo per pochi minuti a causa del suono rimbombante nella foresta. Proprio in quel momento i fascisti avevano una ragazza.

prodezza del pioniere della sartoria

Prova a scappare

Zina Portnova, la cui prodezza è nota a tuttiresidenti dell'URSS, è stato portato in interrogatorio all'ufficiale della Gestapo. Guardò il Komsomol con occhi vitrei. Poi la Gestapo tirò fuori la pistola e la posò sul tavolo. Fuori dalla finestra ruggì il motore dell'auto, e il fascista si allontanò dalla ragazza. Zina ha reagito all'istante - ha afferrato la pistola e ha sparato al nemico nel petto. C'era un altro Gestapo nella stanza, cercando freneticamente di prendere una pistola. Anche lui è stato colpito. Esaurendo l'edificio, Portnova a bruciapelo uccise la sentinella. Sparando dalla caccia, la ragazza scese al fiume.

Torture e sparatorie

Presto fu sorpassata da un fuoco di mitragliatrice, una ragazzaè stato gravemente ferito a una gamba. Ma lei non si fermò e continuò a sparare indietro. Zina ha lasciato l'ultimo proiettile per se stessa. Quando i tedeschi lo superarono, il Komsomol puntò la canna della pistola contro il suo petto e premette il grilletto. Ma c'era un falò. Il fascista che correva ruppe la pistola e afferrò il coraggioso membro di Komsomol.

Dopo l'incidente, Portnov è stato portato a Polotsk. La tortura è continuata per un mese. I fascisti distrussero le articolazioni di Zina, scavarono gli occhi e le torcevano le mani. Hanno anche cauterizzato la ragazza con il ferro caldo e le hanno martellato gli aghi sotto le unghie. La Lega dei Giovani Comunisti non ha detto una parola ed è stata colpita. La risoluta fermezza della ragazza è diventata un altro motivo per cui l'impresa di Zina Portnova, fatti interessanti su cui è stato dato in questo articolo, sarà sempre un esempio per i giovani.

impresa di zelo fatti su misura interessanti

conclusione

Il popolo sovietico ha appreso solo dei "Giovani Vendicatori"15 anni dopo la fine della guerra. Nel 1958, il Presidium del Consiglio Supremo del paese emanò un decreto sull'assegnazione di tutti i membri del gruppo sotterraneo "Giovani Vendicatori" con gli ordini dell'URSS.

Il tempo scorre inesorabilmente in avanti, ma l'impresa di Zina Portnova, il cui breve contenuto è descritto sopra, vivrà per sempre nel cuore delle persone.

</ p>
piaciuto:
11
Articoli correlati
"Tredicesima impresa di Ercole." Iskander F.A.
Eroi-pionieri della Grande Guerra Patriottica.
La battaglia delle Termopili. L'impresa che è entrata nei secoli
La prodezza della gente nella Grande Guerra Patriottica.
Evento extra-curriculare sulla storia.
Il famoso bacio Brezhnev,
Nella guerra, bambini, infanzia militare. gesta
Biografia di Nikolai Gastello. L'impresa di Gastello,
Il significato della fraseologia "Hercules feat"
Post popolari
su