Esistenza autonoma in natura Regole di esistenza autonoma

La terra è un habitat umano ideale. Egli non può esistere senza natura, poiché egli stesso ne è una grande parte. Molti secoli fa le persone erano strettamente legate all'ambiente e ne dipendevano completamente. Da allora, il tempo è passato, l'uomo ha imparato a costruire città, estrarre energia, volare nello spazio e lasciare che la connessione con la natura non sia percepita così bruscamente, ma senza piante e animali, aria e acqua non possiamo sopravvivere. Spesso ci sono situazioni in cui una persona deve accettare condizioni di esistenza autonoma, vale a dire sopravvivere in natura senza alcuna assistenza. Questo può accadere a volontà dell'avventuriero o fuori dalla sua volontà.

Avventura volontaria

A volte le persone stabiliscono degli obiettiviRichiederli a resistenza speciale, ad esempio, per attraversare l'oceano da solo. Prendono una certa quantità di risorse, che dovrebbero essere sufficienti per un po 'e vengono inviate alla strada. Dopo che questo stock è esaurito, sono costretti a procurarsi cibo e acqua per se stessi, per esempio, per pescare e desalinizzare l'acqua. In questo caso, si dice che questa volontaria esistenza autonoma di una persona. I suoi obiettivi possono essere diversi: connettersi con la natura, condurre ricerche scientifiche o sperimentare, scoprire le loro capacità. Esempi di esistenza autonoma si trovano spesso sulle pagine di libri e riviste. Uno di questi è la traversata dell'Antartide di Bjorg Osland. Lui nel 1996-1997 andò da solo a sciare attraverso il Polo Sud. Per circa 64 giorni ha superato 2.845 km di ghiaccio e neve, dimostrandosi forte sia fisicamente che moralmente. Ma l'esempio più comprensibile di questo tipo di attività per un cittadino comune sono le solite escursioni, che non sono così difficili da tormentare i coraggiosi, ma vanno comunque con la natura uno contro uno.

Esistenza autonoma

Esistenza autonoma forzata

Un tale estremo non è affatto favorevole a molti, perché questoè davvero molto difficile. Perché torturare te stesso se non vedi il punto? Ma la vita è molto imprevedibile, e succede che, volente o nolente, una persona si trova faccia a faccia con la natura, è costretta a sopravvivere con qualsiasi mezzo. Tale esistenza autonoma è chiamata forzata. Si differenzia nettamente dal volontario, perché nel primo caso una persona si prepara per una tale avventura, se ne va coscientemente, ponendosi un certo obiettivo. Se, ad esempio, una persona si perde nella foresta o sopravvive nel campo del naufragio, allora deve essere ricostruita in modo drammatico per sopravvivere e tornare a casa. Questo è molto difficile, sia fisicamente che moralmente.

Esistenza autonoma forzata

Il fattore della solitudine

Uomo - una creatura che dipende pesantemente dalla società,cioè, dalle persone circostanti. Rimanere solo in una situazione estrema, può crollare psicologicamente. Dopotutto, un'esistenza autonoma forzata porta ad una grande paura, e se non c'è nessuno vicino a chi può sostenerlo e calmarsi, allora questa paura si intensifica di dieci volte. Spesso c'è una reazione emotiva molto negativa, che si manifesta in un senso di disperazione, l'approccio di morte, dolore e sofferenza. Ciò è dovuto al fatto che una persona si trova in un ambiente non familiare, che può potenzialmente portare molti pericoli alla sua vita. In questi momenti, la tua debolezza e fragilità del corpo è particolarmente acuta. L'esistenza autonoma può causare paura controllata o incontrollata. Nel primo caso, non solo può essere innocuo, ma anche aiutare, spingere sulle azioni che portano alla soluzione più efficace dei problemi. Ma se questa è paura incontrollata, allora subordina a se stesso ogni pensiero e azione dell'uomo. Non c'è niente di buono in preda al panico, non farà altro che esasperare la situazione.

Esistenza autonoma dell'uomo

Segnale di pericolo

L'esistenza autonoma in natura può essereDi breve durata, se correttamente comportato. La prima cosa che non dovresti fare è lasciare la scena. L'opzione migliore, se una persona non è in pericolo, sarà quella di accamparsi. Dopo tutto, per i soccorritori è una grossa difficoltà trovare le vittime del disastro nelle montagne, nella foresta o in caso di maltempo. Pertanto, in anticipo è necessario fornire un segnale che verrà applicato se un veicolo si avvicina a una persona, ad esempio un elicottero. Il migliore in questo caso sarà un falò. Questo è il modo più veloce e semplice. Il materiale per questo deve essere preparato in anticipo. Se succede nel deserto, allora può sostituire il sottobosco una lattina di sabbia, che è impregnata di una certa sostanza combustibile. L'incendio dovrebbe essere impostato solo quando l'attrezzatura di soccorso può essere vista o udita. Inoltre, se questa è un'area aperta, puoi mettere un segno fuori dalle pietre o calpestarlo sulla neve. Anche le bandiere realizzate con tessuti luminosi non saranno superflue.

Condizioni di esistenza autonoma

Alimentazione

Esistenza autonoma dell'uomo in naturacomplicato dalla mancanza di cibo, che può portare a uno sciopero della fame. Può essere completo, quando non c'è assolutamente cibo, ma l'acqua entra nel corpo, e assoluta, quando non c'è nemmeno acqua. La prima opzione è più accettabile, dal momento che le forze possono essere prelevate dai depositi interni (depositi di grasso e riducendo le dimensioni e il volume delle cellule). Una persona senza cibo può vivere fino a 70 giorni, ma sono adulti. Per i bambini questo termine è ridotto a volte. Ma la cosa principale anche in assenza di cibo è l'acqua. Dal momento che senza di esso puoi vivere solo un paio di giorni. Nel deserto, trovarlo è molto difficile, ma se ci provi, tutto è possibile. Ad esempio, puoi costruire un condensatore solare, la base per cui è un film idrorepellente, oppure puoi spremere il succo dal cactus. Ha un sapore amaro, ma in tali condizioni tutto andrà bene. Se c'è un ruscello vicino o un fiume vicino, allora puoi bere l'acqua da lì, ma devi bollirlo, e se non c'è nulla, metti un carbone caldo fuori dal fuoco in qualsiasi nave. Ciò contribuirà ad evitare infezioni in futuro.

Esempi di esistenza autonoma

Individuazione

L'esistenza autonoma forzata può essereridotto se una persona sa come navigare nel terreno. La prima cosa che puoi fare è tornare da solo, se la persona è persa. Puoi essere guidato con l'aiuto di diverse cose in diversi momenti della giornata (dal sole, dalle stelle, dall'ombra, dalla bussola, dall'orologio, dal muschio sugli alberi). Se capisci da dove vieni, trovare la strada giusta sarà molto più facile.

Quindi, un'esistenza autonoma èsopravvivenza indipendente dell'uomo in natura. Può essere volontario o forzato. In entrambi i casi, la sopravvivenza dipende dalla resistenza morale e dalla forma fisica di una persona in una situazione simile.

</ p>
piaciuto:
0
Articoli correlati
Illuminazione di emergenza Illuminazione autonoma
Sopravvivenza nella taiga dell'uomo: il corso dei giovani
Il concetto di "vita": un sinonimo, significato e
La teoria di Charles Darwin: le forze trainanti dell'evoluzione
Il libro rosso di KhMAO. Khanty-Mansiysk
Cos'è la vita, o Un po 'di serio
Filosofia di Tommaso d'Aquino
Batterie di riscaldamento: varietà e
Un'istituzione autonoma è un tipo
Post popolari
su